Norme di comportamento


 

                                                                                    A.S.D.CANOA CLUB RIMINI

pdf logotondo200

 

NORME DI COMPORTAMENTO E REGOLE DI SICUREZZA

  • L’ A.S.D. Canoa Club Rimini è un sodalizio formato da sportivi animati dalla comune passione per la  canoa e da un vivace spirito sportivo  improntato  alla schietta lealtà nei rapporti fra tutti i soci.Tutti i soci godono degli stessi diritti e doveri e partecipano in egual misura al sostentamento economico
    dell’associazione tramite la sottoscrizione annuale. 
  • I soci si impegnano a non svolgere attività in contrasto o in concorrenza alla associazione stessa. Tutte le attività sono svolte nel rispetto delle norme di buona educazione, delle regole di sicurezza e cura dei materiali e delle attrezzature che, essendo di proprietà del club, appartengono a ciascuno di noi.
  • Le norme, le regole, le disposizioni che seguono, per l’armonica vita del club, debbono essere rispettate e fatte rispettare

 

UTILIZZO DEI MATERIALI E DELLE INFRASTRUTTURE

 

 L’A.S.D. Canoa Club Rimini mette a disposizione di tutti i soci il materiale nautico e le infrastrutture per le attività sociali . E’ possibile utilizzare materiali e infrastrutture anche per le libere iniziative ,degli iscritti previa autorizzazione dei responsabili eletti dal consiglio direttivo, il cui elenco è nella sede del Lago Santarini e nella sede marina, bagno  Luca n°15  di Viserba  e comunque non contravvenendo a questo regolamento. Ogni socio deve impegnarsi a tenere un comportamento educato e civile, a rispettare le regole qui di seguito riportate e ad utilizzare il materiale da lui prelevato e tutte le infrastrutture con il massimo rispetto e cura.
Eventuali danni causati da incuria o uso improprio verranno addebitati alle persone che li hanno causati.
I danni/malfunzionamenti ed eventuali problemi vanno segnalati ai responsabili e trascritti sul registro Materiale in uso al Capocanottiera.

 MATERIALE NAUTICO  Presso  le sedi ufficiali, al mare  e /o al lago Santarini  è possibile trovare tutto il materiale necessario per affrontare un’escursione in canoa (kayak e canoe canadesi, pagaie, paraspruzzi, mute, salvagente, giacche d’acqua, caschi, corde da lancio). Vigono le seguenti regole:

  • il materiale è a disposizione dei soci per il loro uso personale
  • il materiale può essere prelevato in ogni momento senza nessuna autorizzazione o preavviso per i corsi di kayak, uscite nel Lago Santarini, nella sede ufficiale al mare, uscite da calendario ufficiale e discese lungo il Marecchia. Per altre attività occorre l’autorizzazione dei responsabili della gestione materiale nautico.
  • il materiale prelevato deve essere registrato sull’apposito libro “Prelievo Materiali” che si trova nelle sedi: del Lago Santarini e nella sede marina bagno Luca n°15  di Viserba 
  • Il materiale va restituito in giornata tranne che per le attività da calendario ufficiale che durano più giornate (entro il week-end successivo) dopo l’utilizzo: controllare che il materiale sia integro; eventuali danni vanno segnalati sul registro in uso al Capocanottiera.

 

  • Eventuali ospiti possono utilizzare il materiale nautico esclusivamente se accompagnati da un socio e solo occasionalmente. Tale socio è responsabile sia dell’ospite che del materiale da lui utilizzato ed in particolare deve accertarsi che la persona sia in buone condizioni psico-fisiche e sappia nuotare
  • nelle giornate in cui vengono tenuti corsi di canoa, gli allievi hanno la precedenza sulla scelta dei materiali rispetto alle persone che si aggregano all’uscita

 

  • LA SICUREZZA

E’ un concetto che deve  sempre essere tenuto nella massima considerazione poiché  presuppone un corretto atteggiamento mentale ed è indice  di professionalità, intelligenza, buon senso; in particolare  tutti sono tenuti ad osservare  le seguenti regole:

 

  • Andare in canoa nelle condizioni fisiche ottimali, lontano dai pasti e con luce del giorno.
  • Non uscire da soli o con altri non esperti con mare agitato, scarsa visibilità, in fiumi sconosciuti o in aree ignote e corsi d’acqua inquinata o malsana.
  • Verificare che il proprio equipaggiamento sia adeguato alle condizioni e alla stagione.
  • Indossare sempre il salvagente.
  • Usare sempre il paraspruzzi con mare mosso o durante la discesa di fiumi.
  • Controllare che nelle canoe ci siano le sacche di galleggiamento gonfie
  • Portare a bordo della canoa una “corda di lancio” o una fune per il traino in caso di soccorso.
  • Nei fiumi indossare sempre il casco.
  • Al mare osservare i regolamenti  di spiaggia e in caso di mal tempo o burrasca rispetto assoluto delle ordinanze del personale di salvataggio

 

  • DISPOSIZIONI

 

  • I soci che non hanno ricevuto alcun indottrinamento specifico e non hanno mai frequentato alcun corso di canoa, debbono essere autorizzati  dal Presidente o dal Vice Presidente, dall’ Allenatore o da uno degl’istruttori qualificati  del club per uscire  con qualsiasi imbarcazione di proprietà del club, sia al mare che al  lago e in fiume: tantomeno possono essi autorizzare loro amici o estranei al club ad utilizzare le imbarcazioni e/o gli equipaggiamenti della società

 

  • NOTE

 

  • I Dirigenti, gli allenatori e gli istruttori del A.S.D. Canoa Club Rimini sono legalmente e automaticamente sollevati da qualsiasi responsabilità civile, penale ed amministrativa nei riguardi di coloro che arbitrariamente,  a proprio rischio e pericolo, trascurano il rispetto delle norme di comportamento e delle regole di sicurezza; essi si riservano altresì il diritto/ dovere di prendere gli opportuni provvedimenti nei riguardi di coloro che si dimostrano poco rispettosi di quanto sopra.