Discesa F. Marecchia Ponteverucchio – Santarcangelo


WW II° Medio – Navigazione non difficile. Rapide di moderata difficoltà con corrente regolare. Richiede una esperienza minima. Utile la copertura del paraspruzzi.

Il Marecchia essendo un fiume a carattere torrentizio, la portata d’acqua è molto variabile, l’alveo varia di anno in anno ed è navigabile d’ Inverno e Primavera o dopo abbondanti piogge. L’imbarco è a Ponte Verucchio a valle dell’ormai ex briglia del Consorzio di Bonifica, lo sbarco a Santarcangelo nei pressi del ponte di Via Trasversale Marecchia 1411.

Accesso al Marecchia

Imb.Ponte V.
I°
II°
Loading image... Loading image... Loading image...

Lungo questo tratto, è presente su entrambe le sponde la pista ciclabile, un’occasione di seguire il canoista da eventuali accompagnatori.

Imbarcarsi non è per niente facile, occorre scendere nel canyon dove le acque scorrono incidendo gli strati argillosi, il fiume è stretto da alte scarpate rendendolo molto suggestivo,di fatto un piccolo canyon.

                                                                 Discesa lungo il Canyon di Verucchio

Una discesa piatta e senza alcun ostacolo, adesso che la briglia di restituzione dell’acqua, della centralina idroelettrica è sepolta da un paio di metri di sedimenti. Curva dopo curva si arriva al primo sbarco nei pressi del polo sportivo al “Parco Marecchia” di Villa Verucchio. Essendo un breve tratto, si può allungare il tragitto fino al ponte di Santarcangelo.

La bellezza paesaggistica di questo canyon è la ragione principale per pagaiare questo tratto, quindi perché non farlo?