Blue Heaven Island, Bora Bora, 


 

Maraamu 2018 Surfski World Series.

Di Maurizio T.    Blue Heaven Island, Bora Bora,       (Polinesia Francese.)

Ore 9.00 di Giovedi 6 settembre 2018, mancano esattamente due giorni alla partenza della gara di Surfski denominata: 10^ Maraamu world surfski series race. Oggi riposo assoluto, per preparare il proprio corpo alla dispendiosa performance che lo aspetta. 42 Km fra cui 30 in oceano aperto, con partenza dall’isola di Tahaa all’isola di Bora Bora entrambe site nella Polinesia Francese in area sud tropicale. La gara di sabato 8 settembre sara’ per me la terza volta che partecipero’. La prima nel 2016 fu meravigliosamente dura e faticosa, con mare grosso per 30 km, forte vento laterale per 6km e infine altri 6km  contro vento, verso il traguardo posto  a Vaitape, capitale di Bora Bora.

Nel settembre del 2017 fui alla mia seconda esperienza, quindi,  gia’ preparato al peggio ( mare grosso). Sbarcai a Bora Bora  con alle spalle 4 gare disputate in circuito internazionale ( world Surfski Series),  fra cui due gare in acque oceaniche: una alle Isole Mauritius ( oceano Indiano) ed una in Portogallo (oceano Pacifico).  Ironia della sorte quel sabato 9 settembre 2017, Maraamu, il vento tropicale che soffia  incessante in quel periodo dell’anno da ovest verso est, che ci avrebbe dovuto spingere in “tandem” con la corrente ondosa, decide di prendersi una pausa, condannando i partecipanti ad una gara con mare quasi piatto, niente vento, niente onde di poppa e sole cocente di fronte. Gara prettamente fisica, dura, lunghissima, oltre le tre ore e mezza, con Otemanuu, la montagna che sovrasta l’isola di Bora Bora, che  appare irraggiungibile.

Sono a Bora Bora dal 16 Agosto, mi sono allenato con tutte le condizione meteo ( vento, onde, sole, pioggia), inoltre nell’ultima settimana mi sono allenato in compagnia dell’amico-rivale Marino Capuzzo ( amico nella vita “asciutta”, avversario in gara col sedere in canoa). Marino, anche lui ora entrato nella categoria “over 50”, proviene dal mondo dei canoisti “Super eroi” della Nazionale Italiana di canoa fluviale. Fu proprio Marino Capuzzo, che nel 2009 che mi parlo’ della gare di surfski a cui aveva partecipato e  ne era rimasto affascinato.  Marino fu talmente convincente sulla pratica di questa specialità, a tal punto che nel gennaio 2010 comprai il mio primo Surfski.

Ora siamo qui assieme, unici Italiani anzi: unici Europei, contro un esercito di Polinesiani, Australiani e Neozelandesi. Vincere…. sappiamo che non sara’ possibile…. La nostra vittoria: fare una bella gara divertendosi a faticare e portare a casa un’altro prezioso bagaglio d’esperienza di vita sportiva.

A risentirci a dopo la gara

Un abbraccio a tutti

Maurizio.